Toki, allenatore per caso e per passione

Toki, allenatore per caso e per passione

di Gregorio Biagini

Intervistiamo Luciano Bruno de Mattia in arte Toki, allenatore di break dance

Perché hai deciso di fare questo lavoro?

Non ho deciso di fare questo lavoro… mi hanno chiesto alcuni amici di insegnargli dei passi nella casa di uno di loro, finché nel salotto non ci stavamo più, quindi mi sono informato per cercare una sala adeguata e poi hanno cominciato a cercarmi delle scuole di danza.

Approssimativamente, a quante gare hai partecipato?

Ne hai mai vinta una?

Ho partecipato ad almeno 100 gare e ho vinto una volta da solo nella categoria open alla competizione “Divieto di sosta” nel febbraio 2017 a Cento di Ferrara.

Ti trovi bene a fare questo lavoro?

Come ogni lavoro ha le proprie difficoltà. Ci sono delle responsabilità come, ad esempio, avere un buon approccio con i ragazzini, che va oltre la semplice lezione di break dance.

Mi rendo conto di essere per loro un esempio e alcuni vedono in me un punto di riferimento per “sfogarsi” e confidarsi. Devo cercare di creare un clima amichevole ma che non sfoci in anarchia, devo essere disponibile nei confronti dei genitori e accordarmi con le strutture in cui lavoro. Tutti questi equilibri da creare rendono molto impegnativo questo lavoro, inoltre, purtroppo, in Italia è difficile vivere d’arte.

Cosa ti piace di più di questo lavoro e cosa di meno?

Sto trasmettendo una passione che è anche cultura (studio tecnico dei passaggi) e questo è molto gratificante.

L’aspetto di questo mestiere meno piacevole consiste nel dover talvolta insegnare a bambini che sono strati iscritti dai genitori ma che assolutamente non vogliono imparare la break dance. Questi bambini disturbano spesso gli altri e i genitori hanno alte pretese. Ci tengo a precisare che questi bambini non sono quelli che fanno fatica, ma quelli che dicono che “gli fa schifo ballare”.

A quanti anni hai iniziato ad insegnare break dance? Da quanti anni balli?

Ho iniziato a 18 anni, perciò è da 8 anni che insegno. Ho iniziato a ballare nel 2004 quindi è da 15 anni che ballo.

Frafra

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *