Sounds of Hope, una grande opportunità di crescita

Sounds of Hope, una grande opportunità di crescita

di Laura Holopainen e Giulia Poli

·DOVE SEI STATA IN VACANZA QUEST’ANNO?

Questa estate sono andata negli Stati Uniti, in Minnesota, più precisamente a Minneapolis, per un progetto di musica chiamato “SOUNDS OF HOPE”.

·QUANDO CI SEI ANDATA?

Ci sono stata un mese e mezzo. Sono partita dall’Italia il 14 giugno e sono tornata l’1 agosto.

·DOVE AVETE SOGGIORNATO?

Siamo stati in un dormitorio. Le camere erano da quattro persone, quindi potevi essere in camera con chiunque, dato che il progetto consisteva nel riunire ragazzi e ragazze da tutto il mondo. Sono arrivate persone dalla Cina, dal Vietnam, dalla Turchia, dall’Italia, dalla Germania, dall’Inghilterra, dalla Finlandia, dalla Colombia, dal Venezuela e dagli USA.

·COSA HAI FATTO QUANDO ERI LÀ?

Le prime due settimane, abbiamo fatto prove ogni giorno. Alla mattina facevamo prove di canto,

mentre al pomeriggio, c’erano le prove di danza.

Il resto delle settimane, le abbiamo passate in tournèe, andando in città vicine a Minneapolis.

Il primo concerto che abbiamo fatto, è stato il 4 luglio, giorno di indipendenza degli Stati Uniti.

·TI Ѐ PIACIUTA QUESTA ESPERIENZA?

Sì, mi sono divertita tantissimo e se ne avrò la possibilità vorrei davvero tornarci.

Grazie ad essa, ho conosciuto tantissime nuove persone, ed essendo stata negli Stati Uniti, ho parlato solo inglese, e credo di essere migliorata tanto!

Frafra

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *