La redazione di Pertini News incontra il sindaco Vecchi

La redazione di Pertini News incontra il sindaco Vecchi

di Nicolò Albertini, Alessia Al May e Martina Rolla

Venerdì 7 novembre la redazione di Pertini News è stata ricevuta in Sala del Tricolore dal consigliere Dario De Lucia e dal presidente del Consiglio comunale Matteo Iori per vedere la sede del potere democratico della città e capire come funziona questo organo decisionale. Per prima cosa De Lucia e Iori hanno spiegato ai ragazzi la storia di quella sala e del primo Tricolore realizzato proprio a Reggio Emilia nel 1796. La nostra bandiera all’inizio aveva le strisce orizzontali con uno stemma al centro.

In questa sala si siedono tutti i consiglieri della maggioranza e dell’opposizione. Al centro si siede il sindaco e sopra di lui il presidente del Consiglio che deve presiedere l’assemblea e gestire i turni di parola. A volte non è semplice tenere l’ordine e la disciplina tra i consiglieri proprio come in classe.

Ai consigli comunali possono assistere anche i normali cittadini sedendosi sui palchi laterali proprio come a teatro.

In sala del Tricolore si possono celebrare i matrimoni in forma e la prima unione civile è stata celebrata proprio qui nel 2016.

A sorpresa è arrivato il sindaco Luca Vecchi per salutare i giornalisti in erba che immediatamente l’hanno sommerso di domande e richieste.

La prima richiesta è stata quella di fornire il parco delle Acque Chiare di una fontana perché manca in tutta quell’area; poi di presidiare il parco di via Enzo Baldoni spesso frequentato di sera da ragazzi che rovinano i giochi e le panchine; infine di aumentare gli autobus soprattutto quelli che portano i ragazzi a scuola perché sono molto affollati.

Il sindaco ha promesso di interessarsi di tutte le richieste fatte e ha dato la notizia alla redazione di Pertini News che entro la fine dell’anno a tutti gli studenti delle scuole primarie di Reggio Emilia verrà regalata una borraccia per evitare il consumo di plastica.

Frafra

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *