La classe prima I della Pertini scrive ai ragazzi della primaria

La classe prima I della Pertini scrive ai ragazzi della primaria

Il passaggio dalla scuola primaria alla secondaria è stato un cambiamento entusiasmante, ma anche un pò difficile.

Il primo giorno di scuola, a settembre, eravamo tutti agitati, ansiosi, ma anche contenti di iniziare un nuovo cammino.

Già negli ultimi mesi della scuola primaria pensavamo spesso a come sarebbe stato frequentare una nuova scuola, con insegnanti e compagni nuovi, mai visti prima!

Siamo stati subito colpiti positivamente: i nuovi compagni sono risultati molto simpatici e divertenti e i prof molto pazienti e gentili. 

All’inizio ci davano pochi compiti, ma già dopo un mese lo studio è aumentato e qualche volta i prof ci sono apparsi più severi e anche “arrabbiati” se il nostro comportamento peggiorava!

Abbiamo incontrato materie nuove e quelle che già facevamo, qui risultano più approfondite e spiegate con parole più “difficili”. Ogni giorno, durante la mattinata, si alternano anche 4, 5 materie diverse: bisogna sempre controllare il diario e il registro elettronico per i compiti, per farli sempre tutti, senza mai lasciarsi delle cose arretrate.

L’intervallo, purtroppo, dura solo 10 minuti, in cui devi consumare la merenda e puoi fare quattro chiacchiere con amici vecchi e nuovi, incontrati in corridoio.

Altro cambiamento, a cui tocca subito abituarsi, è dare del lei ai prof e non chiamarli maestre!

Si possono incontrare delle difficoltà durante il percorso, come studio più intenso, più compiti in classe e interrogazioni, ma sono anche tante le soddisfazioni e i successi, per fortuna!  Se ti impegni con costanza riesci a prendere dei bei voti e puoi convincere i prof che studi e che qualche volta possono anche fare a meno di interrogarti!

Siamo convinti, perciò, che con l’impegno e con un comportamento corretto tutto si può superare, raggiungendo buoni risultati!

Le “medie” in fondo,  non sono l’inferno che tutti ti descrivono, prima di arrivarci, ma un ambiente tranquillo, dove si può vivere serenamente! 

Ai futuri “primini”, dunque, suggeriamo di stare tranquilli e non avere alcuna paura dei prof o di non riuscire a fare qualcosa, perchè si è qui per imparare e crescere insieme!

Auguriamo a tutti gli scolari di quinta primaria di chiudere l’anno con buoni voti per poi iniziare un nuovo percorso preparati e supercarichi!!!

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *