Il Ligabue di Elio Germano vince a Berlino come miglior attore

Il Ligabue di Elio Germano vince a Berlino come miglior attore

di Arianna Adelfio, Emma Camorani, Arianna Mazzoni, Beatrice Seghedoni

Il film “Volevo nascondermi” girato nella bassa reggiana è il racconto della vita di Antonio Ligabue, pittore naif e immaginifico che dipingeva tigri, gorilla, leoni e giaguari vivendo negli sconfinati pioppeti delle golene del Po.

Un pittore che aveva dentro di sè fame di libertà e di allegria che splendeva nei colori di straordinaria vitalità, ma anche inquietudine e una vena di follia. Si parla del pittore come un bambino vagabondo che girava per la pianura padana lungo le rive del Po e la voglia di rappresentare il mondo in un modo inusuale, anticonformista. Lui conosce i boschi nebbiosi, paludosi caratteristici della pianura.

Una vita ai margini che Elio Germano, noto attore italiano, ha interpretato magnificamente e giustamente è stato premiato con l’Orso d’argento come miglior attore protagonista al festival del cinema di Berlino.

Il film è scritto e diretto da Giorgio Diritti, dura 120 minuti e, Coronavirus permettendo, si potrà vedere nei cinema della nostra provincia dopo l’8 marzo.

Frafra

Un pensiero su “Il Ligabue di Elio Germano vince a Berlino come miglior attore

  1. Articolo preciso e comunicativo, scritto da studenti della Scuola King che sicuramente avranno un bel posto nella vita, perché scrivono in modo coordinato e puntuale nella descrizione.
    Complimenti .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *