Kobe Bryant, un altro atto d’amore dalla nostra città

Kobe Bryant, un altro atto d’amore dalla nostra città

di Nicolò Albertini

Ad un mese dalla morte di Kobe Bryant la città di Reggio gli rende ancora omaggio.

Come già sappiamo al mitico campione dei Lakers è stata intitolata una piazza della città.

Si tratta della piazzetta che si affaccia su via Guasco, di fronte al Palabigi, struttura che frequentava Kobe da ragazzino.

Nella piazza che porterà il suo nome sorgerà un Ginkgo biloba, una pianta particolare.

La scelta della pianta vuole dare un segno di continuità della vita di Kobe e della figlia Gianna morta con lui nell’incidente e vuole anche evidenziare l’importanza delle piante come produttrici di ossigeno a tutela dell’ambiente cittadino.

Il tipo di pianta è stato scelto dal club per l’Unesco di Reggio Emilia.

La scelta non è casuale, infatti le foglie di questa pianta in autunno assumono un intenso colore giallo che ricorda la maglia dei Lakers.

Inoltre la forma simmetrica delle foglie, formata da due lobi, ricorda il forte legame tra il campione e la figlia.

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *