Dieci piccoli indiani, un vero capolavoro

Dieci piccoli indiani, un vero capolavoro

di Sebastiano Simonazzi

Dieci piccoli indiani è un magnifico “giallo” opera della famosa scrittrice Agatha Christie.

Nata nel 1890 e morta nel 1976 ha scritto circa 80 opere ed è una delle più famose gialliste del mondo, ha creato due famosissimi detective: “Hercule Poirot” ed “Miss Marple”.

Oggi vorrei parlarvi di una delle sue opere più famose “Dieci piccoli indiani” in realtà gli indiani non c’entrano un bel niente ma resta comunque un bellissimo libro.

La trama è intrecciata ed è quasi impossibile capire il colpevole.

Si parla di dieci sconosciuti che per una serie di inspiegabili inviti si ritrovano intrappolati in una lussuosa villa su un’ isola .

Al loro arrivo scoprono che il proprietario è assente e durante la cena un altoparlante nascosto li accusa di essere assassini.  La stessa notte nelle loro camere si accorgono di una poesia appesa al muro di ciascuna stanza “dieci piccoli indiani se ne andarono a mangiar, uno fece indigestione solo 9 ne restar Dieci piccoli fino a notte alta vegliar, uno cadde addormentato solo 8 ne restar…..” e avanti così finchè muoiono tutti.

Ovviamente la tensione cresce man mano che si va avanti visto che appena si formula un’ ipotesi il presunto “assassino” viene misteriosamente ucciso e quello vero deve essere sicuramente uno degli invitati.

Se vi piacciono i gialli e i racconti pieni di suspense vi consiglio di leggerlo perché se è uno dei gialli più famosi del mondo un motivo ci sarà.

 BUONA LETTURA.

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *