Dopo due mesi voglio riprendermi la mia vita

Dopo due mesi voglio riprendermi la mia vita

di Lorenzo Pio Scatolin

Sono trascorsi 2 mesi da quando il governo ci ha messo in quarantena per non essere contagiati dal Covid-19. Sia io che la mia famiglia non ci siamo ammalati, anche se mia madre è andata sempre al lavoro.

Sono stati dei giorni difficili, mi è mancata la libertà di uscire, di andare a scuola, di giocare a basket, mi sono sentito solo, nonostante le lezioni con i compagni di classe , i prof e  i giochi on-line con i miei amici. Avere rapporti a distanza utilizzando una videocamera non può essere paragonata con la vita reale, in cui i miei rapporti sociali sono caratterizzati da abbracci, pugni dati per scherzo, occhiate d’intesa, e risate a crepapelle.

Se la quarantena dovesse finire, da un momento all’altro, di sicuro la prima persona che vorrei vedere sarebbe la mia cara nonna Angelina, che è stata da sola e chiusa in casa in tutto questo periodo. Senza dubbio ha sofferto più di me nonostante le mie numerose telefonate fatte ogni giorno e come me desidera vedermi per stringermi in un lungo abbraccio.

Mi piacerebbe, trascorrere un giorno intero in sella alla mia bici con Marco, uno dei miei migliori amici che abita vicino a casa mia, fare un picnic al parco, ridere, scherzare e giocare con i Nerf.

Ascoltando i vari telegiornali, sono consapevole che ritornare alla normalità non sarà facile e veloce come sembra, piano piano apriranno prima le aziende e infine il resto.

Sarà difficile poter andare in vacanza al mare, perché si dovranno mantenere le distanze e gli stabilimenti balneari stanno cercando delle soluzioni.

Sinceramente, potrei fare a meno del mare, della spiaggia, delle sfide a biliardino, ma non potrei, continuare a vivere come questi ultime due mesi, recluso in casa senza poter vedere nessun amico.

Spero che a settembre, la scuola riapra i suoi cancelli, di poter sedere in un banco con a fianco un compagno e di condividere con tutte le risate durante le ricreazioni, le prese in giro e le paure delle verifiche e delle interrogazioni.

Da tutto ciò, ho preso consapevolezza che la libertà è un bene prezioso, ha un valore che non ha prezzo , da proteggere e difendere da tutto e da tutti.

Frafra

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *