L’ultimo capitolo della saga di Hunger Games non vi deluderà

L’ultimo capitolo della saga di Hunger Games non vi deluderà

di Leonardo Simonelli

Nel finale di quest’ultimo capitolo della saga, Katniss e Peeta sono sposati e hanno 2 figli.

Gli Hunger Games non esistono più e adesso lo stato di Panem si trova in un periodo di pace che però è costato la vita a migliaia di persone.

Infatti Katniss dopo essere stata salvata dall’arena, insieme a tutti i concorrenti rimasti, grazie ai ribelli, va a vivere nel distretto 13 (comandato dalla presidentessa Alma Coin) insieme ai pochi sopravvissuti dal bombardamento di Capitol City sul distretto 12.

Katniss diventa il simbolo della rivolta a patto di poter uccidere lei stessa il presidente Snow.

Prova a incitare gli abitanti di tutti i distretti a ribellarsi contro Capitol City attraverso dei video mandati in onda su tutte le televisioni dei distretti.

Peeta avverte in diretta che Capitol City sta per attaccare il distretto 13, in questo modo i ribelli riescono a difendersi e a liberarlo  e portarlo con loro nel distretto.

Dopo aver conquistato la fiducia di tutti, inizia l’assalto finale alla capitale dello stato di Panem .

Il piano è complicato e molti soldati muoiono.

I sopravvissuti si recano al palazzo di Snow, dove però vengono sganciate delle bombe che uccidono molti bambini innocenti tra cui anche la sorella di Katniss.

La presidentessa Coin, annuncia a Katniss che Snow è stato catturato e che può andare ad ucciderlo.

 Ma la ragazza capisce che la Coin sarebbe stata una dittatrice tale e quale all’attuale dittatore, così decide di scoccare la freccia su di lei e non su Snow, che però muore comunque schiacciato dalla folla.

Katniss per fortuna sarà assolta dall’omicidio perché instabile mentalmente.

La saga è molto avvincente, in particolare il primo libro.

Vi consiglio vivamente di leggerla.

Frafra

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *