Festeggiare l’Epifania con Botticelli

Festeggiare l’Epifania con Botticelli

di Arianna Adelfio

L’adorazione dei Re Magi di Botticelli è uno straordinario dipinto che ho ammirato personalmente quando ho visitato gli Uffizi. Botticelli entrò al servizio dei Medici nel 1473 e fu così che l’umile figlio di un conciapelli cominciò a diventare un personaggio di spicco infatti l’artista realizzò alcune tavole con l’adorazione dei Re Magi oggi conservato a Firenze. L’opera,destinata alla cappella di Gaspare di Zanobi del Lama, in Santa Maria Novella, gli fu commissionata come un’aperta celebrazione della famiglia Medici, i cui componenti usavano sfilare per la città vestiti come sovrani orientali ogni 6 gennaio, rievocando in tal modo l’Epifania. La scena venne concepita dal pittore secondo una visione frontale, grande novità per l’epoca perchè tradizionalmente, nelle adorazione dei Magi la sacra famiglia veniva collocata su un lato e mostrata di profilo. La capanna si trova al centro sopra uno sperone roccioso. I Re Magi rappresentano, come omaggio alla dinastia dei Medici, i famigliari più famosi, infatti riconosciamo Cosimo, inclinato a baciare i piedi del Bambino, e il figlio Giovanni, in bianco, che si rivolge al fratello Piero il Gottoso, vestito di rosso. A destra, il giovane Lorenzo il Magnifico, figlio di Piero, resta pensoso nella sua veste nera, accanto al committente, Gaspare di Zonobi, che guarda verso l’osservatore. A sinistra, in primo piano, si riconoscono Giuliano, il fratello di Lorenzo, e il poeta Poliziano, che si appoggia confidente sulla spalla del ragazzo. Accanto a loro il filosofo Giovanni Pico della Mirandola, vestito di nero, indica la Sacra Famiglia. Infine, all’estrema destra, lo stesso pittore, coperto da un mantello giallo, ci osserva corrucciato e severo.
Quando visitai la galleria degli Uffizi, rimasi a bocca aperta per la sua magnificenza e bellezza degli affreschi e sculture. Indescrivibile…

Quando sarà possibile, non dovete perdere questa visione nonché la visita agli Uffizi, posto di eccellenza per vedere capolavori di Michelangelo, Raffaello, Caravaggio, Leonardo e Botticelli. Consiglio di acquistare i biglietti on line che ci ha consentito di evitare la coda chilometrica e consiglio inoltre di affittare delle audio guide per apprezzare al meglio i capolavori del museo.

Frafra

Frafra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *