Limone, una terrazza di agrumi sul lago di Garda

Limone, una terrazza di agrumi sul lago di Garda

di Arianna Adelfio

Quando sono stata a Limone, oltre ad essere affascinata da questo luogo sulla costa del lago di Garda, non poteva mancare una visita alla limonaia che è un vero e proprio museo a cielo aperto. Ho visitato la limonaia del Castel, quella più famosa che si raggiunge in modo molto semplice direttamente dal centro di Limone. Se si seguono le mattonelle disposte sul terreno, ti indicano la direzione per la limonaia. La costruzione della limonaia risale al 1700, prima di proprietà della famiglia Amadei, poi Bertoni, Patuzzi, Girardi e Polidoro, alcune delle famiglie più benestanti della zona. Oggi è di proprietà del comune di Limone per cui partirono di tutti. Quando entri si respira un’aria che profuma di limoni e non solo perché lì sono coltivati anche cedri, pompelmi, mandarini, mandaranci, chinotti e clementine. Questa storica limonaia è costruita in pietra e le piante sono esposte a sud-est, in direzione del sole. Si stende su più di un terrazzamento e i diversi piani sono collegati da piccole scale. All’interno ci sono dei pannelli dove viene spiegato le diverse specie di agrumi e una volta raggiunto l’ultimo piano c’è un televisore che proietta un video illustrativo. Il costo del biglietto di ingresso 2 euro gli adulti e 1 euro i bambini. Consiglio a tutti se passate da Limone di visitare questo posto ricco di storia e di agrumi.

Frafra

Frafra