La lettera: “Ti scrivo perché sei importante”

La lettera: “Ti scrivo perché sei importante”

di Ludovica (3A M.L.King)

Mi chiamo Ludovica e come molti di voi ho otto anni.

Abito in Europa o meglio, in Italia.

Questa lettera la scrivo a un bambino?

A una bambina?

A un anziano?

Non importa.

Chi la leggerà sentirà che in una parte dell’Europa ci sarà qualcuno che lo accoglierà come un amico.

Non è importante a chi scrivo, ma è importante cosa scrivo.

Per me la guerra è come un uragano che quando passa distrugge tutto.

Per me, invece, l’Ucraina è un’aspirapolvere che aspira tornado. E voi, cari ucraini, siete l’aspirapolvere più forte fra tutte.

Spero che la guerra finisca presto. Tuttavia la guerra cesserà tra molto. Ma voi Ucraini resistete. Basta sperare.

Sperate Ucraini! La speranza serve a credere in se stessi. Non vi dico una bugia. E’ una esperienza personale.

Se sperate, credete. Se credete ci riuscite.

Se scapperete e verrete in Italia troverete uno Stato pronto ad accogliervi. Troverete tanti amici. Troverete me.

Se resterete a combattere vi invieremo ogni aiuto possibile, ma non armi.

Vi  invieremo medicine, peluches, vestiti e viveri.

Resistete Ucraini!

Noi siamo con voi. Con voi pronti a diventare un solo cuore. Un solo corpo. Un solo mondo.

Frafra

Frafra