“E’ stata una grande soddisfazione poter essere d’aiuto al popolo ucraino”

“E’ stata una grande soddisfazione poter essere d’aiuto al popolo ucraino”

di Matilda Maletti

Giovedì 17 marzo la mia scuola Pertini 1 ha organizzato una raccolta alimentare a favore dell’Ucraina.
Tutti siamo stati felici di partecipare a questa iniziativa perché, sapere che c’è una guerra in atto vicino al nostro paese, ci spaventa un po’.
Abbiamo sempre letto la guerra sui libri e adesso ci sono ragazzi come noi che la vivono davvero.
Abbiamo portato a scuola alimenti a lunga conservazione come legumi, tonno, riso e molti altri.
Tutte le classi, a turno, sono scese in giardino all’inizio della mattinata e hanno depositato le loro spese nei punti indicati dalle prof.
Le classi terze sono rimaste per smistare gli alimenti ed inscatolarli in contenitori di cartone.
Tutti ci siamo dati da fare: chi divideva le cose e chi le metteva nelle scatole cercando di mettere i pacchetti  più pesanti in basso.


Abbiamo chiuso gli scatoloni e non ci siamo dimenticati di scriverne il contenuto, sia in italiano che in ucraino per facilitare la consegna nel paese di destinazione.
Abbiamo cercato la traduzione sul sito  Reverso.
Ognuno ha dato una mano.
Siamo stati un vero gruppo che ha lavorato per un obiettivo davvero importante.
Siamo riusciti a riempire un intero camioncino messo a disposizione dall’associazione Dora che si è occupata anche di consegnare le nostre scorte alimentari ai volontari per l’Ucraina in via Turri.


È stata una grande soddisfazione poter essere d’aiuto. Tutto questo lavoro è stato stancante ma mi ha fatto sentire veramente bene.


Spero davvero che questa guerra senza senso abbia presto una fine e che altre persone come noi non soffrano più.

Frafra

Frafra